1) Dimostrare che molti cittadini non sostengono il clima attuale ed esprimere il nostro desiderio di unirci e ripristinare un clima sereno di fiducia;

2) Esprimere la necessità che le misure introdotte siano:

    • proporzionato e adattato alla situazione attuale e rispetto ad altri problemi di salute pubblica e della società
    • senza effetti collaterali dannosi sui diritti fondamentali, la salute e le ragioni di vita,
    • e nel rispetto dello Stato di diritto e della democrazia.

Per mostrare ed esprimere il tuo disaccordo con la situazione attuale e il tuo desiderio di cambiamento.

Unire, per un obiettivo pacifico, democratico e costruttivo, cercare di aiutarlo a evolversi rapidamente verso qualcosa di più sereno e significativo.


È già molto preoccupante, non è vero? Non sei l'unico.

Puoi registrarti per supportare il manifesto senza pubblicare il tuo nome. In questo caso, solo il file webmaster avrebbe accesso ai tuoi dati di contatto. Garantisce di non comunicare i tuoi dati a terzi e di comunicare direttamente con te.

tous.ch prendere una posizione né sulla maschera come misura sanitaria, né su un vaccino (né sui vaccini in generale per quella materia).

Rispettiamo l'opinione di tutti e vogliamo portare il dibattito a un altro livello:

In quale società vogliamo vivere?

Vogliamo essere costruttivi e concentrati sul presente e sul futuro. Pertanto, non mettiamo in discussione le decisioni prese all'inizio della crisi.

In considerazione del contesto attuale, chiediamo ai nostri funzionari eletti di agire con serenità, coraggio, saggezza e umiltà, secondo le nostre regole democratiche.

È possibile, ma non è questo il problema. 

Il sistema democratico svizzero è unico e ne siamo orgogliosi.

È per questo motivo che siamo fidanzati.

In quanto cittadini, non è nostro compito dimostrarlo.

Superata l'urgenza della crisi sanitaria, spetta al governo motivare, spiegare e dimostrare, in totale trasparenza, perché le misure in atto sono proporzionate, adeguate e necessarie.

Non prendiamo posizione su questo tipo di dichiarazioni.

Questa è un'ottima domanda.

Ovviamente è possibile limitare le libertà, ma solo a condizioni molto rigorose. lo Stato è garante della nostra Costituzione e del rispetto dei nostri diritti fondamentali. Deve garantire che questi siano limitati solo quando necessario e solo in misura proporzionale. In questo caso, è imperativo che le nostre autorità garantiscano la piena trasparenza.

Poi c'è una domanda bis più fondamentale, al di là della legge: in quale società vogliamo vivere e in che cosacome vogliamo vivere la nostra vita? 

Comprendiamo questo argomento, che ha senso da un punto di vista medico.

Ma la maggior parte della nostra vita non viene trascorsa in un ambiente medico.
Lo passiamo a vivre e abbiamo molte attività che ci mantengono felici e in salute.

La paura non aiuta a mantenere una buona salute.

Questa è una questione delicata e ci rammarichiamo profondamente per ogni morte. Esprimiamo inoltre le nostre più sincere condoglianze ai parenti delle vittime del Covid, che purtroppo non hanno risparmiato le famiglie del comitato di tous.ch.

Ogni vita è importante e vale la pena proteggerla.

Quando viviamo insieme nella società e adottiamo misure che interessano tutti, è tuttavia essenziale garantire che queste misure siano proporzionate, tenendo conto di tutti gli impatti di queste misure, a breve termine. ea lungo termine, per tutti.

No.

Siamo consapevoli che la nostra libertà comune finisce dove inizia quella dell'altro.

Si tratta di prendere decisioni equilibrate e proporzionate a livello di tutti.

No.

Al contrario, la libertà e la democrazia implicano una responsabilità verso l'intera comunità.

No.

Al contrario, siamo convinti che i nostri funzionari eletti abbiano buone intenzioni.

Non pretendiamo di avere una soluzione per "debellare" la malattia. Inoltre, riteniamo che questa promessa di eradicazione della malattia sia illusoria e che dobbiamo quindi trovare i modi migliori per conviverci.

Ed è proprio quello che vorremmo sottolineare.

Per fare questo, vogliamo:

1) che la nostra società faccia un passo indietro e calmi le paure attuali.

2) che il nostro governo operi con maggiore trasparenza; condivide con il grande pubblico la propria analisi dei rischi, basata su dati comprensibili e correlati, dimostrando che queste misure hanno un impatto diretto che consente di tutelare le persone a rischio, apre un dibattito sulle misure con il Parlamento, tenendo conto elementi diversi dai criteri strettamente sanitari.

3) che il nostro governo rispetti la libertà, la responsabilità individuale e ne tenga conto tutti aspetti della vita dei cittadini.

Innanzitutto, prendi posizione con questo manifesto.

In secondo luogo, organizzeremo azioni pacifiche, civiche e positive.

1) Sostieni il manifesto, con il tuo indirizzo e-mail

2) Parla con chi ti circonda: oralmente, via e-mail o Whatsapp ...